Milano sud. Ritratti di fabbriche dopo Basilico
RicevitriceSud893

Ricevitrice Sud di Morivione, via Giovanni Da Cermenate.

Il progetto fotografico di Giuseppe Corbetta nasce nel 2010, dopo aver visitato la mostra di fotografie di Gabriele Basilico Milano ritratti di fabbriche, allo Spazio Oberdan. Da quel momento, per sei anni, l’autore ha ripercorso le periferie milanesi alla ricerca dei luoghi fotografati da Basilico per documentare le trasformazioni avvenute, trentacinque anni dopo, principalmente nell'area sud di Milano (corrispondente agli odierni municipi 4, 5, 6 e parzialmente al municipio 7).
La zona di indagine è stata suddivisa in sei settori omogenei dal punto di vista della conformazione urbanistica: Vigentino, Scalo Romana, Tortona/Savona, Borletti, Caproni/Taliedo, Rogoredo/Santa Giulia, più un'ulteriore sezione denominata Altri siti.
Gli edifici studiati sorgono tutti nella fascia periferica meridionale di città, formatasi sulla fine del XIX secolo, a partire dai mutamenti indotti dal Piano Beruto, in cui la cintura urbana era attraversata dalla linea ferroviaria che collegava tre scali importanti: Porta Genova, Porta Romana e Rogoredo. In tali territori urbani, l’insediamento degli stabilimenti industriali tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX, fu favorito dalla vicinanza dei mezzi di trasporto e di comunicazione. Le riprese fotografiche effettuate narrano così di luoghi e realtà cittadine, oggi al centro del dibattito urbanistico.
Giuseppe Corbetta ha rifotografato gli ex edifici industriali rintracciando lo stesso punto di vista utilizzato da Basilico, cercando pazientemente la medesima esposizione di luce, il gioco di ombre, per poter trovare l’esatta inquadratura di un tempo. Un lavoro di posa lungo, meticoloso, affine allo studio del ritratto. La rilevazione ha evidenziato che in alcuni casi la fabbrica non esiste più, è stata demolita, al suo posto è rimasto il vuoto o sono sorti altri edifici. In questo modo l’autore è riuscito a raccogliere interessanti indizi, utili per studiare i cambiamenti del tessuto urbano e le possibili linee di ridefinizione del profilo urbanistico della città a partire dalle sue periferie.
Più di cinquanta scatti fotografici in bianco e nero sugli ex fabbricati industriali sono ora inseriti nel volume e catalogati all’interno di singole schede di presentazione di ogni struttura, in cui i nuovi ritratti dei manufatti vengono accostati, per confronto, alle scansioni dei negativi impressionati negli anni ’70, gentilmente fornite dallo Studio Gabriele Basilico.

Toffetti447OK

Sede Soc. Adafrigor in via Vincenzo Toffetti.

Tolstoi447OK

Sede Soc. Brunt in via Leone Tolstoi.

Le schede illustrative presentano le singole costruzioni con un breve testo di descrizione dei luoghi, le note bibliografiche e una piccola mappa, tratta dalla Carta tecnica comunale del 1972. Negli estratti cartografici, sono individuati: le sagome planimetriche degli edifici ritratti dalle foto originali di Basilico (tratto continuo e riempimento), i contorni dei nuovi stabili (tratto continuo senza riempimento) e le forme delle fabbriche demolite (a tratteggio). Il punto di ripresa è indicato puntualmente da una freccia.
Il volume Milano sud. Ritratti di fabbriche 35 anni dopo, pubblicato dall’Associazione culturale Quattro, è stato presentato all’inizio del 2017, presso la Cascina Cuccagna di Milano, in occasione della mostra fotografica sul lavoro dell’autore.

  • Giuseppe Corbetta
    Milano sud. Ritratti di fabbriche 35 anni dopo
    Associazione culturale Quattro, Milano, 2017
    pp. 176, euro 25
CONDIVIDI
IN EVIDENZA
CALENDARIO EVENTI
PROSSIMI 10 EVENTI      
18
SET
I maestri del paesaggio Universitè d’Etè 2021 e International meeting of the landscape and gardening 2021
L'Universitè d’Etè affronta la biodiversità in città il 10 settembre e l’international meeting of the landscape and gardening si tiene il 18
 09:15 - 18:15   Webinar Bergamo   Webinar Bergamo 
21
SET
Bella e popolare. Il festival del Premio Baffa Rivolta
Un festival incentrato sull'abitare sociale accompagna l'ottava edizione del Premio europeo Baffa Rivolta
 18:00 - 20:00   vari   vari 
22
SET
Bella e popolare. Il festival del Premio Baffa Rivolta
Un festival incentrato sull'abitare sociale accompagna l'ottava edizione del Premio europeo Baffa Rivolta
 18:00 - 20:00   vari   vari 
24
SET
Convegno "La città che sale, il monte che resiste?"
Il convegno approfondisce scenari e casi studio per interpretare le trasformazioni e il legame con le culture dell’abitare. Curatela scientifica dell’associazione Cantieri d'Alta Quota.
 09:00 - 18:00   Rifugio Carlo Porta di Pian dei Resinelli   Rifugio Porta 
25
SET
Convegno "La città che sale, il monte che resiste?"
Il convegno approfondisce scenari e casi studio per interpretare le trasformazioni e il legame con le culture dell’abitare. Curatela scientifica dell’associazione Cantieri d'Alta Quota.
 09:00 - 13:00   Rifugio Carlo Porta di Pian dei Resinelli   Rifugio Porta 
27
SET
Bella e popolare. Il festival del Premio Baffa Rivolta
Un festival incentrato sull'abitare sociale accompagna l'ottava edizione del Premio europeo Baffa Rivolta
 18:00 - 20:00   vari   vari 
30
SET
Bella e popolare. Il festival del Premio Baffa Rivolta
Un festival incentrato sull'abitare sociale accompagna l'ottava edizione del Premio europeo Baffa Rivolta
 18:56 - 20:00   vari   vari 
SEGUICI SUI SOCIAL
protocollo@architettilombardia.com redazione@consulta-al.it
Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie
e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy